Motto

Zaino in spalla ma vintage!

martedì 1 marzo 2011

Indian Wedding:Un festival di allegria,colore e antiche tradizioni!

In tutte le culture il giorno del matrimonio rappresenta un momento di grande felicità e gioia ma ogni popolo ha le sue usanzecostumi...Oggi analizzeremo insieme quelli dell'India.
Paese ricco di spiritualità,l'India accoglie la coppia di futuri sposi in incantevoli luoghi in cui verrà celebrato il rito.
La sera prima del grande giorno la sposa si riunisce con amiche ed altre donne di famiglia (una sorta di addio al nubilato) per decorare mani e piedi con i tatuaggi all'hennè (diffusi,ormai,anche in Italia).Una pratica,questa,da loro denominata "Mehndi".Alla sposa sono riservati i disegni più elaborati,simili a dei merletti che possono essere estesi anche su schiena e braccia.
Sottofondi sonori d'eccellenza:Le colonne sonore dei films bollywoodiani.















La cerimonia segue riti antichissimi e non consiste solo nell'unione di un uomo e di una donna ma anche delle rispettive famiglie ed è un modo per sdebitarsi con i propri antenati.Si tratta di unioni messe in atto dalle famiglie che iniziano una meticolosa ricerca del "compagno" perfetto scegliendo in base a casta,credo,stato sociale ed economico e data di nascita.Di norma,per arrivare alla giusta scelta,ci si affida a famiglie già conosciute ed,una volta formata la coppia,si fissa la data di matrimonio secondo i quadri astrali dei due giovani,stando attenti che il giorno scelto sia considerato propizio.


I matrimoni d'amore non sono contemplati.


Nel luogo scelto per la cerimonia viene montato un Mandapa( gazebo decorato con dei fiori )al di sotto del quale viene acceso un fuoco a testimonianza dei voti presi dagli sposi.
Il primo ad arrivare è lo sposo,accolto dalla famiglia di lei.Iniziati i riti celebrati dal sacerdote la sposa offre dello yogurt con del miele allo sposo ed,alla fine,ci si scambiano ghirlande e petali di fiori e ci si offrono delle noci di cocco.
Arrivati a questo punto,lo sposo promette al padre della sposa di assistere la ragazza lungo il cammino durante il quale dovrà realizzare 3 scopi: Dharma, Artha, e Kama,il sacerdote unisce in un nodo un lembo dell'abito di lei ad uno dell'abito di lui e la coppia si scambia gli anelli.






Agni Parinaya. Gli sposi per mano camminano 3 volte intorno al fuoco sacro recitando inni vedici per la prosperità, la fortuna e la fedeltà della coppia. Si toccano mutuamente all'altezza del cuore o sul capo, pregando per l'unione delle loro menti e dei loro cuori. L'intero rito è ripetuto altre due volte. 

 
Asmarohana. Al termine di ogni giro intorno al fuoco, lo sposo sale su di una pietra apposita o una piccola pedana, recitando una preghiera per la fermezza della loro unione, al termine della quale la sposa appoggia la punta del piede destro sulla stessa pietra.

Saptapadi. La parte principale e centrale del rito, i sette passi. Gli sposi compiono insieme sette passi intorno al fuoco sacro o lungo un percorso segnato da sette mucchietti di riso, fiori e altri simboli di prosperità sui quali procederà la sposa, ed ad ogni passo reciteranno invocazioni e promesse per la loro futura vita coniugale. Al termine gli sposi sono marito e moglie.


Mangal Sutra Dharana. Lo sposo allaccia alla sposa un girocollo,mangalasutra, contenente i simboli di Shiva o Vishnu e che costituisce l'insegna di donna sposata, a seconda della regione aggiungendo anche gli anelli alle dita dei piedi o una fede nuziale.

Suhaag. Lo sposo pone una polvere rossa, Sindoor, nella scriminatura centrale dei capelli della sposa e sulla fronte, a simbolizzare la sua nuova condizione di donna sposata.

Aashirvaad. La famiglia dello sposo offre doni alla sposa e l'assemblea tutta lancia petali di fiori verso la nuova coppia.



NOTE:Fare il nodo o I sette passi sono in India le comuni metafore utilizzate per indicare il matrimonio, come da noi, per esempio, parlare di Fiori d'arancio.

Posta un commento
 
 
Blogger Templates